Guglielmo Ferro

REGISTA

CURRICULUM VITAE

Nasce a Catania nel 1965

Inizia la sua formazione registica come assistente di Mario Missiroli, Sandro Sequi, Lamberto Puggelli e Antonio Calenda.

Segue un corso di formazione con Peter Brooke.

 

Nella sua carriera firma oltre settanta spettacoli prodotti dai più importanti teatri italiani. (Plexus T. Roma, Teatro stabile del Veneto, Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia, Teatro stabile di Catania, Nautilus Pictures, Teatro Quirino etc.) dirigendo, tra gli altri, attori come Ugo Tognazzi, Turi Ferro, Massimo D’apporto, Arturo Brachetti, Remo Girone, Mario Scaccia, Giulio Brogi, Pino Micol, Ida Carrara, Maria Paiato.

Dal 2001 al 2011 dirige la rassegna internazionale “Gesti contemporanei” producendo eventi in collaborazione con varie ambasciate, tra cui Olanda, Portogallo, Danimarca, e ospitando artisti proveniente da tutto il mondo.

Nel 2001 dirige “Mar de Tierras” in collaborazione con Joaquin Ruiz.

Collabora con l’istituto italiano di cultura a Londra per eventi collegati alle olimpiadi 2012 tra cui lo spettacolo multimediale “Dorando”.

Nel marzo 2009 dirige “Paul Jackson Pollok, un desiderio che si chiama tela”, in occasione della mostra su Jackson Pollok al Gugghenaim Museum.

Nel 2009 progetta e dirige “Scupa” con Carmen Consoli, testi originali di Andrea Camilleri. Nel 2011 progetta e realizza lo spettacolo di apertura dei Campionati Mondiali di Scherma, evento trasmesso in mondovisione.

Nel dicembre 2012 firma la regia per “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti, diretta da E. Plasson, opera di apertura della stagione lirica del teatro Massimo Bellini di Catania.

Nel 2013 cura la regia di “Lucia di Lammermoor” di G. Donizetti, diretta F.M.Carminati, opera di apertura della stagione lirica dell’Arena di Verona.

Vince per due volte il premio “Biglietto d’oro”, con gli spettacoli “Servo di scena” di Ronald Harwood e “Il malato immaginario” di Molière.

 

Tra le sue recenti regie “La Governante” di V.Brancati, con Ornella Muti; “Il Fu Mattia Pascal” di L.Pirandello, con Daniele Pecci; “Otto donne e un mistero” di Robert Thomas, con Anna Galiena.

 

Attualmente è consulente artistico teatro Quirino Vittorio Gassman di Roma.